Amnesty International Lazio

News

Ashraf Fayadh, iniziative nel Lazio

Ashraf Fayadh, poeta e artista palestinese di 35 anni nato e residente in Arabia Saudita, è stato condannato a morte il 17 novembre  2015.  Oltre ad essere un poeta, è anche un artista ed un curatore d’arte. Fa parte del collettivo di artisti “Edge of Arabia” e nel 2013 ha curato la mostra Rhizoma alla Biennale di Venezia.

12509902_10153857489548674_2913933342321843162_n

Il tribunale di  Abha, nella regione sud orientale dell’Arabia Saudita, lo ha accusato di apostasia dopo il ribaltamento in appello della sentenza che lo aveva condannato a 4 anni di detenzione e 800 frustate per aver violato l’articolo 6 della Legge saudita contro il cybercrime.

Ashraf Fayadh è stato arrestato per la prima volta il 6 agosto 2013, in seguito alle rimostranze di un cittadino saudita secondo il quale il poeta avrebbe promosso l’ateismo e diffuso idee blasfeme tra i giovani. Rilasciato il giorno successivo, è stato nuovamente arrestato l’1 gennaio 2014, con l’accusa di apostasia per aver presumibilmente messo in discussione la religione e per la diffusione del pensiero ateo attraverso la sua poesia. Ad Ashraf Fayadh è stata negata la possibilità di avvalersi di un avvocato durante la detenzione e il processo, violando evidentemente le leggi nazionali ed internazionali.

Il Festival Internazionale di Letteratura di Berlino ha lanciato un appello internazionale a persone, organizzazioni, scuole e media, affinché si mobilitino per supportare il caso di Ashraf Fayadh.

Amnesty International Italia e i gruppi di Amnesty Lazio hanno aderito alla iniziativa.

Di seguito gli eventi in programma:

A Roma: 14 gennaio, ore 18.30 “Conversazioni poetiche per Ashraf Fayadh”, presso Spazio Formiche di Vetro, via dei Vascellari 40 (zona Trastevere)

Con: Francesca Caferri, la Repubblica; Riccardo Noury, Amnesty International Italia; Simone Sibilio, Università Cà Foscari Venezia. Letture in arabo-italiano. In collaborazione con la Libreria Griot.

A Formia (LT): 14 gennaio ore 19.00 “Un canto di vita e libertà: reading a voce alta”, presso KOINE’ SalottoCulturale, via Lavanga, a cura del Gruppo277AmnestyFormia in collaborazione con la Compagnia Teatrale “Imprevisti e Probabilità”.

A Cassino (FR): 14 gennaio ore 9-16 presso l’atrio della Università La Falconara, tavolino informativo ed esposizione delle poesie di Ashraf, a cura degli attivisti dell’Antenna LAZ04 Pontecorvo-Cassino.

A Monterotondo (RM): 14 gennaio ore 19 presso Associazione Culturale L’Angolo di Amelie, Via delle Rimesse 14/16, Reading a cura della scrittrice Alessia Rocco e del gruppo245 di Amnesty.

Ad ogni iniziativa sarà possibile firmare l’appello di Amnesty International per chiedere che Ashraf venga liberato e che ogni condanna a suo carico venga annullata.

Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prossimi eventi

Non ci sono eventi imminenti.

Il tuo 5x1000 ad Amnesty International

5×1000 per Amnesty International

Facebook di Amnesty Lazio

Social Network

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi