Amnesty International Lazio

News

BUON COMPLEANNO AMNESTY!!!

Oggi, 28 maggio2015, festeggiamo insieme il 54esimo compleanno di Amnesty International!

54  anni di battaglie che hanno ridato la libertà a più di 50.000 persone, arrestate solo per le loro opinioni.

L’elemento catalizzatore di tutto fu lo sdegno da parte dell’avvocato inglese Peter Benenson nel leggere che due studenti erano stati arrestati in un bar di Lisbona e imprigionati per aver brindato alla libertà delle colonie portoghesi. E per questo unico “crimine”, il governo portoghese li aveva condannati a ben sette anni di prigione.

L’indignazione che suscitò in lui l’episodio lo portò a pubblicare su un settimanale di Londra un articolo:
Aprite il vostro quotidiano un qualsiasi giorno della settimana e troverete la notizia di qualcuno, da qualche parte del mondo, che è stato imprigionato, torturato o ucciso poiché le sue opinioni e la sua religione sono inaccettabili per il suo governo. Ci sono milioni di persone in prigione in queste condizioni, sempre in aumento.
Il lettore del quotidiano percepisce un fastidioso senso d’impotenza. Ma se questi sentimenti di disgusto ovunque nel mondo potessero essere uniti in un’azione comune qualcosa di efficace potrebbe essere fatto“.
(Peter Benenson,” I prigionieri dimenticati”, The Observer, 28 maggio 1961)

Così con la pubblicazione, il 28 maggio 1961, sulla prima pagina dell’Observer, di un appello intitolato “I prigionieri dimenticati”, nacque Amnesty International.

L’espressione “prigioniero di coscienza” divenne ben presto di uso comune e il logo del movimento, una candela circondata dal filo spinato, divenne un simbolo mondiale di speranza e di libertà.

Quell’articolo venne ripreso da altri organi di stampa nel mondo e l’adesione entusiasta di migliaia di persone convinse Benenson a trasformare quella campagna in ciò che sarebbe divenuto il più importante movimento globale di attiviste e attivisti per i diritti umani, impegnati a denunciare le ingiustizie dei governi, esprimere solidarietà e dare speranza alle vittime: un’organizzazione oggi presente in oltre 150 paesi, con 2 milioni e 800.000 soci.

È la funzione di denuncia che ha reso il nome di Amnesty International così conosciuto nel mondo, anche presso i governi responsabili di violazioni dei diritti umani e che si preoccupano quando vengono illuminati dal “riflettore” di Amnesty International.
benensonRaoulShade

Scopri qui le nostre storie di successo:

http://www.amnesty.it/storie-di-successo

Tagged , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prossimi eventi

Non ci sono eventi imminenti.

Il tuo 5x1000 ad Amnesty International

5×1000 per Amnesty International

Facebook di Amnesty Lazio

Social Network

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi