Amnesty International Lazio

Celendario

Mag
28
Gio
11th Mojo Station Blues Festival and Amnesty International
Mag 28@19:00–Mag 30@19:00
11th Mojo Station Blues Festival and Amnesty International @ Monk | Roma | Lazio | Italia

ASSOCIAZIONE CULTURALE MOJO STATION

presenta la X EDIZIONE di

11th Mojo Station Blues Festival

dal 28 al 30 maggio al 2015 dalle ore 19:00

| Monk; Via G. Mirri 35, Roma |

special guest:

LUTHER DICKINSON (MISSISSIPPI, USA),

WATERMELON SLIM (MISSISSIPPI, USA),

C.W. STONEKING (MELBOURNE, AUSTRALIA)

11th #MojoFest Roma 2015

28-29-30 Maggio 2015: torna con l’edizione n°11 il Mojo Station Blues Festival – Roma ’15. La rassegna, tra le prime della scena Blues nazionale, presenta anche per l’anno in corso una Line-Up senza precedenti. Lontano infatti dai consueti circuiti commerciali, il #MojoFest propone un cartellone non rintracciabile in altri Festival di matrice AfroAmerican, zeppo di produzioni artistiche appositamente pensate per l’edizione in corso. Live-Music, Dj-Set, Mostre Fotografiche ed ulteriori contenuti artistici fanno del #MojoFest un evento unico e straordinario. Direzione Artistica ed Organizzazione a cura dell’Ass. Culturale Mojo Station (affiliata alla Blues Foundation di Memphis), con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Roma.

Un cartellone ricchissimo di eventi propone quotidianamente i migliori musicisti internazionali ed italiani, oltre ad offrire un palco ai migliori giovani talenti. Headliner della prima serata è lo storyteller australiano C.W. Stoneking che assieme alla sua band di cinque elementi, giunge a presentare il nuovo “Gon’ Boogaloo”. E’ artista affermato ed in continua ascesa grazie alla sua capacità di mescolare lo Swing-Blues con atmosfere calypso e ragtime. Lo scorso marzo è stato uno dei principali protagonisti dell’ultima edizione del WomADelaide, in Australia, il maggior Fest di World Music al mondo. Il suo live sarà preceduto dalla discesa in città del principale one-man band italiano, ovvero The Blues Against Youth, di recente al ritorno da un lunghissimo tour europeo. Open Act a cura di Dan De Vita, promettente talento romano a voce e chitarra.

Il grande Watermelon Slim, coadiuvato dai bravi è il Main Act del 29 Maggio: il bluesman di Clarksdale, Mississippi, porterà a Roma il Blues Down-Home viscerale ed autentico. Ad oggi è il principale rappresentante della vecchia scuola statunitense. Carriera discografica e biografia parlano in sua vece: dal 2000 in poi è stabilmente nei migliori cinque bluesmen mondiali. Voce, armonica e lap-steel guitar sono i suoi strumenti d’elezione. Un personaggio autentico Mr. Slim: giornalista, plurilaureato, leader del movimento “Vietnam Veterans Against the War”, busker e musicista di altissimo livello. Sarà accompagnato dal duo italiano Made In Blues, composto da Massimo Bevilacqua e Delia On. Prima di lui si esibiranno The Cyborgs che presenteranno il nuovo disco in uscita in queste settimane “Extreme Boogie”. Il combo che si cela misteriosamente dietro le maschere, è all’apice della vena artistica ed è oramai una realtà non solo italiana, ma anche internazionale, complici i numerosi tour esteri svolti. Apertura a cura della divertente ed allegra String-Blues Band Paola Ronci & The Hay Bale Stompers. La giornata si concluderà con il dj-set a cura della crew di Superfunk Roma [Funk; Old Hip-Hop; Soul Groove].

Protagonista indiscusso del 30 di Maggio ed headliner dell’intera rassegna, è Luther Dickinson: il cantante e chitarrista dei North Mississippi Allstars è al momento il numero 1 assoluto del Blues mondiale. In esclusiva per il #MojoFest il suo primo tour solista italiano. Il musicista, già North Mississippi Allstars, The Black Crowes, The Word, South Memphis String Band e mille altri progetti, presenta il suo ultimo lavoro “Rock And Roll Blues”. Un concerto che si preannuncia già memorabile. Non è un caso se la mitica fabbrica di chitarre Gibson ha prodotto uno strumento a suo nome, la ES-355, confermando così il valore dell’autore mississipiano. Musicista, produttore, discografico ed anche testimonial della Jim Dickinson’s Legacy, formazione musicale e laboratorio culturale viaggiante, che si occupa di far conoscere le attività dell’illustre genitore [già pianista per Rolling Stones, nonchè musicista e produttore]. On stage saranno anche i romani Dead Shrimp, band tra le principali dello scenario blues italiano. Presenteranno in anteprima alcuni brani del loro prossimo album. Sarà della partita anche il cantautore sardo River Of Gennargentu, talentuoso cantante e chitarrista. Finale con dj-set a cura di Mojo Station [AfroBeat; New Orleans Bitz; Swing; Retro-Rock;]

Sono inoltre previste due mostre fotografiche. Autore di “A Little Bit Of Mojo” è Luca Prospero [Xl- La Repubblica; Rolling Stone]. La fotoreporter Sara Cervelli [La Presse; Omniroma] presenta l’esposizione “Rebirth”. Due interessanti visioni del blues attraverso la sensibilità dei due autori. Ad animare ulteriormente gli spazi del Monk Club, sarà anche un interessante Vintage Market presente per tutta la manifestazione. Previste inoltre la proiezione di Rare-Movies di settore. Tre giornate intensissime e piene di contenuti che trasformeranno per 72 ore il Monk nell’epicentro della Blues Culture italiana.

Ass. Cult. Mojo Station, è inoltre realizzatrice del format radiofonico “Mojo Station – Il Blues e le Sue Culture”, di cui quest’anno ricorre la XIII stagione, in onda ininterrottamente dal 2002 dalle frequenze di Radio Popolare Roma 103.3 fm.

Direzione Artistica a cura dell’Ass. Cult Mojo Station. Artworks by Andromalis e DAN. Photo Report by Luca Prospero e Sara Cervelli. Amplified by Got My Mojo Working Hand Made Guitar Amps & Effects. Visual by PCM Studio.

Partner Istituzionale: Patrocinio di Roma Capitale – Assessorato alla Cultura e Turismo.

Partner Social: Amnesty International

MEDIA PARTNER #MojoFest 2015: RADIO RAI 3. Nello specifico, “BATTITI”, la trasmissione ideata e condotta da Pino Saulo.

Programma 11th #MojoFest | 28-29-30 Maggio 2015

Giovedi 28 Maggio 2015 |

H 19:00 Dan De Vita [Hill-Country Blues]

H 22:00: The Blues Against Youth [Hill-Boogie- Americana]

H 23:00: C.W. Stoneking [Swing-Blues; New Orleans Boogie]

Venerdi 29 Maggio 2015 |

H 19:00 Paola Ronci & The Hay Bale Stompers [Swing; Blues]dj-set a cura di Mojo Station [Trad-Jazz; New Orleans Soul; Soul & Rare Grooves; Americana Sounds]

H 22:00: The Cyborgs [Stoner-Blues]

H 23:00: Watermelon Slim & Made In Blues [Delta-Blues; Struggle-Blues]

A seguire dj-set a cura di SuperFunk Roma [Funk; Old Hip-Hop; Soul Groove]

Sabato 30 Maggio 2015 |

H 19:00 River Of Gennargentu [Hill-Country Blues]

H 22:00: Dead Shrimp [Detroit Boogie; Garage-Blues]

H 23:00: Luther Dickinson [Hill-Country Blues; Rock’n’Roll]

A seguire: dj-set a cura di Mojo Station [AfroBeat; Funky & New Orleans Bitz; Detroit Boogie; Tennesse R’n’Roll; Retro-Rock]

Mojo Station Blues Festival – XI Edizione

Dal 28 AL 30 Maggio 2015

| presso Monk Club, Via G. Mirri 35, Roma |

Start H 19.00

Ingresso: € 10 (per ogni giornata)

Info: mojostation.net; facebook.com/MojoStationBluesFestival; twitter.com/mojostation

Ufficio Stampa:

Maurizio Quattrini 338 8485333| maurizioquattrini@yahoo.it

Info Web:

Key Word_FB/YouTube/Twitter: MojoStation

Hashtag: #MojoStation #MojoFest

Sito: http://www.mojostation.net/

Mail: info@mojostation.net;

Dic
13
Dom
Concerto Musica Barocca a sostegno di Amnesty @ Roma
Dic 13@18:00–21:00

Amnesty International presenta domenica 13 dicembre alle ore 18 presso l’Istituto di Studi Germanici – Villa Sciarra Wurts (viale delle Mura Gianicolensi, 11) a Roma il concerto di musica baroccaGli affetti tra terra e cielo”, un omaggio a J.S. Bach e G.F. Haendel, della CAMERATA ARTEMISIA GENTILESCHI, con la partecipazione del controtenore Antonio Giovannini. Il contributo della serata (15,00 euro / 10,00 euro per studenti) sosterrà la campagna sui diritti delle Donne “My Body, My Rights.

cello terra manifesto

Il programma della serata prevede brani vocali e strumentali di J.S.Bach e G. F. Haendel .

Arie di coloratura, con virtuosismi vocali estremamente impegnativi, arie da cantate sacre e profane di Bach, fra cui la celeberrima Aria con l’echo che Bach in due versioni , una ,con il soprano e l’ oboe nell’Oratorio di Natale e l’ altra con il contralto e l’ oboe d’amore dalla Cantata Profana BWV 213; inoltre saranno eseguiti brani strumentali fra cui la trio sonata in sol minore op.2 ,del periodo londinese di Haendel, brano della maturità haendeliana , un solo di cembalo ed alcuni movimenti dalla suite per violoncello solo di Bach in re minore.

Antonio Giovannini, nato a Firenze nel 1980, si diploma in canto e pianoforte con il massimo dei voti e la lode, debutta giovanissimo nel ruolo titolo dell’Eliogabalo di Cavalli nel 1999 giungendo nel 2012 ad inaugurare con la Chicago Symphony Orchestra sotto la guida di Riccardo Muti la Stagione Sinfonica della Carnegie Hall di New York; ha cantato nei maggiori teatri e festival italiani ed europei (Teatro alla Scala, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Comunale di Firenze, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Regio di Torino, Palais Garnier di Parigi, Haus für Mozart di Salisburgo, Chateaux Versailles, Teatro Real di Madrid, Theater an der Wien, RavennaFestival, Festival della Valle d’Itria, Festival di Beaune, MiTo Festival, Musica Rara di Cracovia) collaborando fra gli altri con direttori quali Muti, Conlon, Metha, Sardelli, Marcon, Savall, Fasolis e Bonizzoni. Nel 2016, fra gli altri impegni, canterà nel Lucio Silla di Mozart al Nationaltheater di Mannheim, nel Rinaldo di Handel nel ruolo titolo a Seul e nella Didone Abbandonata di Vinci al Festival di Halle.

Scrivono di lui, “voce chiara e saettante, oltre che attore prodigioso.” (Alessandro Mormile, 04.08.2010), “ha una voce fenomenale: per estensione (siamo a un dipresso dalle tre ottave), omogeneità di registri (ora sopranista ora contraltista senza cesure né scollamenti di emissione), resistenza di fiati.” (Paolo Patrizi 08.07.2010).

La Camerata Artemisia Gentileschi è nata dal piacere e dall’esigenza di alcuni musicisti di condividere l’approfondimento e la diffusione della musica del XVII e del XVIII secolo, animati da curiosità, creatività e rigore scientifico per infondere ad ogni esecuzione la più intensa espressività.

In questa occasione, la Camerata Artemisia è composta da musicisti di grande eccellenza, quali gli oboisti Barbara Ferrara & Pere Saragossa, Rebeca Ferri, violoncello, e Andrea Coen, clavicembalo, tutti musicisti che si sono formati nei centri europei più prestigiosi dedicati alla Musica Antica, tra i quali la Schola Cantorum Basiliensis e il Conservatorio Reale Superiore di Bruxelles.

Pere Saragossa, inoltre, è fondatore dell’Ensemble Vesper D’Arnadi, gruppo che sta diventando una delle realtà’ Europee più’ prestigiose nel campo del Barocco .

Si ringrazia l’Istituto di Studi Germanici per il fondamentale sostegno all’evento.

Ingresso della serata con un contributo di 15,00 euro (10,00 euro per studenti).

Per informazioni: gr221@amnesty.it / 333 49 76 301

 

 

 

 

 

 

 

Mar
8
Mar
Apericena Amnesty “Sapore da Mare” @ Ostia
Mar 8@19:00–23:00

Martedì 8 marzo dalle ore 19.00 presso il Ristorante “Sapore da Mare” (via dei Misenati, 18) a Lido di Ostia (RM), attiviste e attivisti di Amnesty International organizzano in occasione della Giornata Internazionale della Donna un Apericena a soli 8,00 euro, comprensivo di 1 cocktail, antipasti vari, assaggio di primo piatto e pizza.

Parte del ricavato andrà a sostegno della campagna “My Body My Rights – Il mio corpo, i miei diritti” con cui Amnesty International si impegna a chiedere ai Governi di rispettare il diritto di donne e bambine di prendere decisioni libere e informate sulla loro salute, il loro corpo, la loro sessualità e la loro vita riproduttiva.

mbmr

Durante la serata si punterà l’attenzione sul fenomeno delle Spose Bambine e si potrà firmare l’appello dedicato.

Per prenotazioni: 339 86 94 513

Lug
23
Sab
Verita per Giulio Regeni @ Festa de l’Unità – Formia
Lug 23@19:00–21:00

Sabato 23 luglio dalle ore 19 presso la Villa Comunale di Formia (Via Vitruvio, 102), in occasione della Festa Democratica e de l’Unità, attivisti e attiviste di Amnesty International saranno presenti con un tavolino raccolta firme per l’appello “Verità per Giulio Regeni“.

Interverranno sul caso Elena Santiemma, Responsabile Ufficio Lobby & Policy di Amnesty Sezione Italiana, e On.le Maria Teresa Amici, Sottosegretario di Stato.

13708218_10154292263532310_1074599355695421211_o

Prossimi eventi

Non ci sono eventi imminenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi