Amnesty International Lazio

News

Cordoglio di Amnesty per la scomparsa di Mario Piccolino

9 giugno 2010, presentazione Rapporto Annuale di Amnesty International

9 giugno 2010, presentazione Rapporto Annuale di Amnesty International presso Libreria di Margherita a Formia con Riccardo Noury, portavoce di Amnesty Italia

“Amnesty International Italia esprime cordoglio per la scomparsa di Mario Piccolino, ucciso il 29 maggio a Formia (LT), ricordando la sensibilità dell’avvocato e blogger per le iniziative organizzate a livello locale dai volontari di Amnesty International, alle quali prendeva parte con interesse e passione.

Amnesty International Italia auspica che, attraverso indagini rapide e approfondite, possa essere fatta piena luce sull’episodio e i responsabili siano assicurati alla giustizia.”

Mario Piccolino aveva 71 anni, di professione faceva l’avvocato e conduceva da sempre nella città di Formia, in provincia di Latina, battaglie civili coraggiose contro la presenza e gli interessi radicati delle mafie. Denunce portate avanti con determinazione attraverso il suo blog freevillage.it e che probabilmente gli sono costate la vita.

Piccolino è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa mentre stava come di consueto nel suo studio in via della Conca a Formia.

Piccolino era un uomo retto e stimatissimo in città. Per il suo coraggio e la determinazione con la quale portava avanti la battaglia comune contro le mafie e soprattutto contro alcune famiglie appartenenti al clan dei casalesi presenti da anni nel Sud Pontino, era diventato un esempio per molti giovani formiani che reclamano maggiore impegno e maggiori risultati nella lotta alle mafie e ai loro interessi criminali.

Il suo omicidio lascia sgomenti per la spietatezza e ostentata sicurezza dimostrata dal killer. L’omicida è infatti entrato nello studio dell’avvocato sostenendo di avere un appuntamento, salvo poi ucciderlo senza pietà. Un testimone lo avrebbe visto scappare e per questo il suo identikit risulterebbe piuttosto preciso. Sembrerebbe un uomo giovane, di bassa statura, probabilmente sconosciuto a Piccolino, fuggito indossando un paio di bermuda militari. L’auspicio è che venga presto arrestato e con lui anche gli eventuali mandanti.

Già in passato l’avvocato formiano fu oggetto di minacce e aggressioni. Nel 2009, ad esempio, sempre nel suo studio, era stato barbaramente aggredito a colpi di cric sul volto da un uomo successivamente identificato in una persona affiliata al clan dei Casalesi, in grado di investire ingenti capitali illeciti nell’economia legale, anche grazie ad una serie di colletti bianchi e liberi professionisti dediti a questa attività, con grandi interessi nell’edilizia e nella gestione dei rifiuti.

Tra le ultime denunce di Piccolino si ricorda quella contro il video poker e il relativo sistema d’affari che questo business ha saputo sviluppare, spesso in mano alle mafie.

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha definito l’episodio «un fatto gravissimo che ci addolora e su cui va fatta al più presto piena luce»  e «un attentato alla libertà di parola e di espressione. Libertà che Piccolino quotidianamente esercitava attraverso il suo blog di denuncia Freevillage, molto conosciuto nella sua città».

Nella giornata di oggi mercoledì 3 giugno, prima in Comune dove sarà allestita la camera ardente e poi, nel primo pomeriggio, presso la Chiesa di San Giovanni Battista, la città di Formia e l’intera comunità regionale renderanno omaggio all’avvocato Mario Piccolino.
La camera ardente, allestita nella sala Ribaud del Comune, sarà aperta alle ore 9.30 alla presenza del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Insieme ai cittadini, saranno presenti Autorità, rappresentanti di Ordini e categorie professionali, Sindaci e amministratori delle città vicine. Alle ore 15.15 il corteo funebre si muoverà da Piazzetta Municipio diretto alla Chiesa di San Giovanni Battista dove sarà celebrato il funerale religioso.

Nel sottolineare lo sdegno dell’intera città per questo barbaro e vile assassinio, il Sindaco Sandro Bartolomeo ha indetto due giorni di lutto cittadino. “Chiedo a tutti di partecipare a questi momenti di dolore collettivo affinché si trasformino in una grande forza di reazione a difesa dell’intera città”.

Il Gruppo di Formia di Amnesty International parteciperà in forma pubblica e ufficiale al funerale per dare un ultimo saluto al blogger, ucciso per aver espresso la sua libertà di opinione.

Tagged , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prossimi eventi

Non ci sono eventi imminenti.

Il tuo 5x1000 ad Amnesty International

5×1000 per Amnesty International

Facebook di Amnesty Lazio

Social Network

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi